TAMARA TER-GEVONDYAN

Composizione  - TAMARA TER-GEVONDYAN
Composizione (Ter-Gevondyan)

Tamara TER-GEVONDYAN (1908 - 2000)

Studia a Mosca e si diploma presso lo Vkhutemas-Vkhutein, l’Istituto Superiore Tecnico Artistico. Affascinata, come molti esponenti dell’arte e della cultura, dalle utopie generate dai cambiamenti politici e sociali della Rivoluzione d’Ottobre e da un’idea di forte identità nazionale, Ter-Gevondyan mira a sintetizzare i nuovi stimoli artistici con la cultura figurativa europea e con il simbolismo delle sue radici armene. La sua pittura è sintetica, asciutta, comunica con il minimo sviluppo della rappresentazione e il suo linguaggio plastico è contenuto e preciso.
Di fronte alla durezza della dittatura stalinista, alla mancanza di libertà e ai gulag, l’utopia e la speranza lasciano il posto alla disillusione e allo sconforto. Durante la breve e relativa liberalizzazione culturale dell’era Kruscev, si è così sviluppata quella che è stata definita la Seconda Avanguardia russa (The New Reality), rimasta poi per decenni confinata nella clandestinità, e di cui Tamara Ter-Gevondyan è tra gli artisti più rappresentativi. Il suo astrattismo attinge naturalmente anche all’esperienza della prima avanguardia, verso la quale si pone come sviluppo di un cammino interrotto dall’imposizione del “ritorno all’ordine”. Ferma è la volontà di non mettersi al servizio del regime, rifiutando i contenuti imposti dal potere, senza però ridursi ad esprimere soltanto messaggi politici di opposizione attraverso l’arte.
Riscoperta e sempre più ricercata in patria, numerose sono le prestigiose mostre in patria e all’estero dopo il crollo del regime, tra cui:

Londra, Berkeley Square Gallery, febbraio - marzo 1989
Kaliningrad, Galleria d’Arte di Stato, luglio - agosto 1989
Varsavia, Galleria d'Arte Contemporanea, febbraio 1990
Mosca, Central Exhibition Hall Manege, “Da Manege a Manege. La nuova realtà”, dicembre 1990
New York, Edith C. Blum Art Institute, maggio - settembre 1991
Francoforte, Fiera Internazionale d'Arte, Dicembre 1991
Mosca, Cinema Center, Mostra personale, 1993

MUSEI

Mosca, Russian Abstract Art Foundation