LOUIS HAYET

Chemin - LOUIS HAYET
Chemin (Hayet)

LOUIS HAYET (Pontoise 1864 - Cormeilles-en-Paris 1940)

Nato in una famiglia poverissima, lascia presto gli studi per lavorare. Grazie alla predisposizione e alla passione per il disegno, riesce comunque a frequentare per un certo periodo la scuola per le arti decorative a Parigi. A metà degli anni Ottanta si lega al gruppo neo-impressionista, frequenta Camille Pissarro e il figlio Lucien, Paul Signac e soprattutto Georges Seurat, che segnerà profondamente la sua formazione artistica. Alla fine degli anni Ottanta inizia a utilizzare la tecnica pointillista e a lavorare sempre più seriamente come pittore, ma le sue condizioni economiche non gli permettono di lasciare l’impiego da decoratore. Nonostante gli inviti di Seurat e Signac, Hayet espone per la prima volta le sue opere solo nel 1889, al Salon des Indépendants, facendosi notare in particolare per i suoi paesaggi urbani. Negli anni successivi partecipa a diverse importanti mostre, tra cui il Salon dei XX di Bruxelles nel 1890 e, nonostante il lavoro, riesce fare alcuni lunghi viaggi attraverso la Francia. Torna a una pittura più tradizionale, realizzando prevalentemente vedute cittadine, scene di strada, paesaggi e marine. Nel 1902 e nel 1904 Hayet organizza alcune personali con oli, acquerelli e disegni, che si riveleranno commercialmente un fallimento. La forte delusione e il carattere ombroso lo spingono ad allontanarsi progressivamente dall’ambiente artistico. La sua produzione pittorica diminuisce via via a partire dalla fine degli anni Venti e si dedica a ricerche scientifiche sul colore.

MUSEI
Pontoise, Museo Camille-Pissarro
Ginevra, Petit Palais