GLEB SAVINOV

Dacia illuminata   - GLEB SAVINOV
Dacia illuminata (SG-169)
Il racconto della fiaba - GLEB SAVINOV
Il racconto della fiaba (SG-252)
Ritratto dell'artista Romanova - GLEB SAVINOV
Ritratto dell'artista Romanova (SG-303)
Studio per "Tavola apparecchiata" - GLEB SAVINOV
Studio per "Tavola apparecchiata" (SG-111)
Fiori - GLEB SAVINOV
Fiori (SG-365)
Strada nel parco - GLEB SAVINOV
Strada nel parco (SG-170)
Sul lago Ladoga - GLEB SAVINOV
Sul lago Ladoga (SG-92)
Vicino al lago Ladoga - GLEB SAVINOV
Vicino al lago Ladoga (SG-168)
Rose selvatiche - GLEB SAVINOV
Rose selvatiche (SG-236)
Interno dello studio - GLEB SAVINOV
Interno dello studio (Sg-149)
Interno dello studio - GLEB SAVINOV
Interno dello studio (Sg-295)
Interno con Polia - GLEB SAVINOV
Interno con Polia (Sg-228 )
Dacia d’inverno - GLEB SAVINOV
Dacia d’inverno (SG-306)
Interno con chitarra - GLEB SAVINOV
Interno con chitarra (SG-235)
Giornata di sole in dacia - GLEB SAVINOV
Giornata di sole in dacia (SG-329)
Prima colazione (studio) - GLEB SAVINOV
Prima colazione (studio) (SG-354)
Lettura (studio) - GLEB SAVINOV
Lettura (studio) (SG-349)
La donna russa - GLEB SAVINOV
La donna russa (SG-326)
Carrozzina in giardino - GLEB SAVINOV
Carrozzina in giardino (SG-321)
Bagnanti a Palanga, Lituania (studio) - GLEB SAVINOV
Bagnanti a Palanga, Lituania (studio) (SG-3)
Sulla spiaggia di Palanga (Lituania) - GLEB SAVINOV
Sulla spiaggia di Palanga (Lituania) (SG-6)
Fiori bianchi - GLEB SAVINOV
Fiori bianchi (SG-317)
Interno con specchio - GLEB SAVINOV
Interno con specchio (S-133)
Dans l'atelier - GLEB SAVINOV
Dans l'atelier (S-106)
Interno - GLEB SAVINOV
Interno (S-55)
Villaggio nella campagna - GLEB SAVINOV
Villaggio nella campagna (S-54)
Primavera nel giardino - GLEB SAVINOV
Primavera nel giardino (S-44)
Sul Volga - GLEB SAVINOV
Sul Volga (S-43)
Pini - GLEB SAVINOV
Pini (S-38)
La porta di Leningrado - GLEB SAVINOV
La porta di Leningrado (S-23)
Chiatta sul fiume (Leningrado) - GLEB SAVINOV
Chiatta sul fiume (Leningrado) (S-33)
Nel giardino - GLEB SAVINOV
Nel giardino (S-13)
Villaggio sul fiume Oka - GLEB SAVINOV
Villaggio sul fiume Oka (SG-316)
Il melo - GLEB SAVINOV
Il melo (SG-328)

Gleb SAVINOV (Charkev, 1915 – San Pietroburgo, 2000)

Gleb Alexandrovich Savinov, unanimamente considerato uno dei principali rappresentanti della Scuola di pittura di Leningrado, è nato in Ucraina e ha trascorso parte della sua infanzia a Saratov. Suo padre, Alexander Ivanovich Savinov (1881-1942), talentuoso pittore, disegnatore e insegnante, era professore all'Accademia di Belle Arti. Nel 1922 la famiglia si trasferisce da Saratov a Pietrogrado. Dal 1928 al 1930 Savinov lavora nello studio del padre mentre ancora frequenta la scuola. Nel 1934, dopo essersi diplomato, si iscrive all’Accademia di Leningrado, dove studia con Alexander Osmerkin. Nel 1940 si laurea e sposa la compagna di classe e artista Olga Bogaevskaja: questa felice unione famigliare e creativa durerà sessant'anni. Dal 1940 Gleb Savinov partecipa a numerose mostre esponendo ritratti, quadri storici e di genere, paesaggi, scene d’interni e nature morte. Presta servizio durante la Grande Guerra e nel 1944 diventa membro dell’Unione degli Artisti Sovietici. Dal 1945 al 1947 Savinov insegna all’Istituto Repin e dal 1949 al 1979 all'Istituto Vera Mukhina, dove dal 1969 è professore di pittura. Nel 1973 è insignito del titolo di Artista Emerito dell’Urss. Numerose le prestigiose mostre cui ha partecipato nel corso della carriera, in Russia e all’estero.
Gleb Savinov appartiene alla generazione di artisti i cui destini hanno coinciso con gli eventi storici che hanno sconvolto la Russia nel XX secolo e dai quali, umanamente e professionalmente, sono stati inevitabilmente segnati. Entrato all’Accademia nel 1934, si forma sulle opere classiche russe ed europee, ma sviluppa da subito e riesce a conservare nel tempo uno sguardo personale e originale sul mondo. Filtrati dall’occhio pittorico di Savinov, soggetti apparentemente banali diventano unici, momenti quotidiani appaiono rari, l’ordinario è straordinario e infatti, pur essendo un artista politematico, il genere in cui egli dimostra un’eccezionale abilità nel rappresentare pienamente la vita è paradossalmente il cosiddetto “piccolo genere”: scene di vita familiare e interni che sottolineano il dono di Savinov di saper trovare la bellezza nelle cose semplici e quotidiane. Non sono ovviamente da meno i paesaggi, delicati en plein air, spesso con figure così armoniosamente inserite nel contesto da aumentarne la liricità. Lo stile è pulito, piano ed elegante.

MUSEI

Mosca, Galleria Tret’jakov
Mosca, Collezione del Ministero della Cultura
Mosca, Museo Centrale della Rivoluzione
San Pietroburgo, Museo di Stato Russo
San Pietroburgo, Museo di Storia
Tblisi, Museo delle Belle Arti
Tambov, Museo delle Belle Arti
Irkutsk, Museo delle Belle Arti
Londra, National Gallery
Manchester, Museo delle Belle Arti
Dresda, Galleria Nazionale
Bratislava, Galleria Nazionale
Osaka, Galleria d’Arte Sovietica
Tokyo, Galleria d’Arte Contemporanea

Le opere di Gleb Savinov sono trattate in permanenza dalla Galleria d’Arte Pirra e sono pubblicate a colori su monografie curate dalla Galleria.