EXTRA SMALL

Sabato 13 Aprile 2019

Dopo il grande formato, una rassegna dedicata esclusivamente alle opere di piccole e piccolissime dimensioni degli autori della Galleria.
Accomunati per l’occasione solo dal formato delle tele, la mostra accosta artisti molto lontani per formazione ed epoca. Saranno esposte le opere dei Post Impressionisti sovietici, in particolare i piccolissimi oli (anche cm. 10 x 15) di Gleb Savinov, quelli di Boris Lavrenko e i deliziosi acquerelli di Marina Uspenskaya, una delle più famose illustratrici russe di libri per l’infanzia (Giocando con gli scoiattoli, 1956, cm. 27 x 20). Tra gli italiani, Giulio Da Milano, uno dei maggiori rappresentanti della cultura artistica torinese degli anni Trenta e Quaranta, con un acquerello del 1937 (Pesci, cm. 17,5 x 13,5), un divertente studio di cani del 1953 e un pastello raffigurante coloratissime odalische (cm. 19 x 15) e, con un salto temporale di oltre mezzo secolo, il novarese Andrea Pescio con i suoi inconfondibili acquerelli dall’aura onirica. Ovviamente non possono mancare i capolavori in “miniatura” di Henry Maurice Cahours, capace di rendere l’atmosfera poetica e suggestiva, fermando la luce e giocando con le sfumature, tanto nelle opere molto grandi quanto, se non di più, in quelle dalle dimensioni ridotte (Falaise, cm. 20 x 17).
I soggetti spaziano dai paesaggi agli interni domestici, ma anche a temi difficilmente catalogabili in un genere specifico, come le danesi atmosfere acquatiche di Birgitte Lykke Madsen o i già citati lavori di Pescio.

Selezione di alcune opere attualmente in mostra

L'incontro - EXTRA SMALL
L'incontro (L-209)
Falaises - EXTRA SMALL
Falaises (C-154)
Studi di cani - EXTRA SMALL
Studi di cani (25-LL)
La dacia - EXTRA SMALL
La dacia (SG-273)
Pesci - EXTRA SMALL
Pesci (18-E)
Falaise - EXTRA SMALL
Falaise (HMC2)
Giocando con gli scoiattoli - EXTRA SMALL
Giocando con gli scoiattoli (U-29)
Lettura (studio) - EXTRA SMALL
Lettura (studio) (SG-349)